THE IMPOSSIBLE VOICE

SEMINARIO ROY HART THEATRE con Ian Magilton e Igor Loddo

20/21 FEBBRAIO 2016

ISCRIZIONI APERTE

Ian Magilton, il più alto rappresentante del Roy Hart Theatre, presidente del celebre centro di ricerca internazionale di Malérargues e fondatore di MAGNA VOX in Norvegia, viene nuovamente in Italia ospite di Io Non Parlo Sono Parlato, proponendo un lavoro specifico, dedicato al tema dell’anno. Partendo dal lavoro sulla VOCE di Roy Hart Theatre, si analizzerà il tema dell’IMPOSSIBILE

 

L’idea nasce dall’incontro di Ian Magilton e Igor Loddo, due artisti con storie e percorsi lontani ma profondamente simili. Ian Magilton, docente e profondo conoscitore dell’uso della voce, conosce Igor Loddo come allievo e negli anni resta un suo diretto ispiratore.

 

 

Il tema dell’impossibile secondo l’interpretazione di Jacques Derrida non rappresenta una negazione, ma coincide con l’indeducibile e l’imprevedibile. Associare questo concetto filosofico alla voce è un tentativo molto serio di provare a scoprire se c’è qualcosa che può non essere ricondotto ai nostri calcoli, a qualcosa di prevedibile o previsto, inserito in un’idea, pre-fissata, pre-confezionata. Proveremo a pensare alla voce, non come qualcosa che proviene dal soggetto, dal corpo, ma ribaltando il concetto. Non la voce che esce dal corpo, ma il corpo che esce dalla voce. Partiamo da un rovesciamento Lacaniano: prendere la voce e metterla alle spalle del soggetto. La voce è una parte del corpo che eccede il corpo organico o il corpo in immagine e lo rilancia verso un’altra dimensione della corporeità e dunque anche della sensibilità: la pulsione. Una voce che non si interrompe, che non si interroga mai, che non si guarda allo specchio, ma supera se stessa, diventando tante voci e tanti corpi.

 

(Igor Loddo/Ian Magilton)

 

 

LA VOCE è infatti un veicolo attraverso il quale ciascun individuo può modellare le sue identità, è la fonte del canto puro ma anche dei suoni più profondi, brutti e primitivi. Usare la voce e modellarla è un’esperienza liberatoria, che tutti possono affrontare, scoprendo con entusiasmo quante possibilità offre e quanta vitalità artistica sia in grado di diffondere. Il lavoro del Roy Hart, che trae origine da ALFRED WOLFSOHN, punta a sviluppare tutte le capacità dell’uomo, per arrivare a una voce libera e senza legami, quella che lui chiamava la VOCE DEL FUTURO. 

Si tratta di un lavoro che stimola un muscolo, quello dell’anima, attraverso il quale chiunque può scoprire le sue infinite possibilità, emozionali, intellettuali, artistiche.

Cosa succede se proviamo a esplorare la nostra voce impossibile?

 

“Non la voce che esce dal corpo, ma il corpo che esce dalla voce”

20/21 febbraio 2016

DALLE ORE 10.00 ALLE ORE 18.00

Presso SPAZIO LAMBRATE

Via delle Rimembranze di Lambrate 16, Milano

http://www.spaziolambrate.com/home/

 

COSTO 

160 EURO

PER ALLIEVI IO NON PARLO SONO PARLATO - 150 EURO

10 € di sconto per chi si iscrive entro il 15 gennaio.

 

Per informazioni e iscrizioni

www.iononparlosonoparlato.com

iononparlo@gmail.com

Via Giovanni da Procida, 7

20149 Milano

Cod.Fisc. 97669350155

Mob. / Whatsapp +39 333 522 35 69

Mob. / Whatsapp +39 349 170 85 68

Skype francesca.audisio

Skype igor.loddo

twitter.com/iononparlo

http://www.roy-hart-theatre.com

© 2009 by IO NON PARLO SONO PARLATO.  Milano - Italy - iononparlo@gmail.com
 

  • w-facebook
  • Tumblr Clean
  • Twitter Clean
  • Instagram Clean
  • Vimeo Tape
  • YouTube Clean