ManiComico, 14 matti al Ponte

Sebbene i manicomi siano stati chiusi definitivamente nel 1978, esistono ancora luoghi dove vivono persone dotate di una mente diversa, i pazzi, quelli che a vederli da vicino sono più normali di noi. 

Sono i così detti "residui manicomiali", luoghi - non luoghi abitati da presenze fatue e invisibili, che hanno passato la maggior parte della loro vita rinchiuse nei manicomi. Senza una famiglia se non quella rinchiusa tra quelle mura, queste persone si sono ritrovate sole, senza collocazione, parcheggiate li. 

Il lavoro teatrale nasce dalla ricerca di questi individui, i matti, quelli che in fondo ci ricordano quanto sia fragile la natura umana, e quante sfaccettature possa prendere. 

Ma siamo sicuri che siano poi così distanti da noi? Con l'idea che dalle più grandi bruttezze non possa che nascere una bellezza strabordante, che in ogni tristezza è insita una profonda ironia, che da tutti i dolori possano nascere delle risate, una serata per scoprire una modalità di improvvisazione teatrale immediata, a contatto diretto col pubblico. 

Accompagnato da un sedicente medico e i suoi pazzi in attesa di collocazione, il pubblico potrà gustare una cena Al Ponte 1830.
Finzione o realtà? L'unico modo per scoprirlo è partecipare. Si garantisce l'incolumità dei partecipanti! 


 

Venerdì 24 Gennaio alle 20.30

Via Vittorio Veneto 43, Albese con Cassano (CO), presso Il Ponte 1830

 

Cena con spettacolo, menù da 25 Euro o da 35 Euro
Per informazioni e prenotazioni telefonare 
031 420052

© 2009 by IO NON PARLO SONO PARLATO.  Milano - Italy - iononparlo@gmail.com
 

  • w-facebook
  • Tumblr Clean
  • Twitter Clean
  • Instagram Clean
  • Vimeo Tape
  • YouTube Clean